.
Annunci online

  DaveriK [ Il lusso di stare all´opposizione ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


Il Foglio
Panorama

Dx o Sx?
storia di Israele
libero Blog

BLOGS
Neocon Italiani
matteofontana
robinik
gdm
Fausto Carioti
calimero
watergate
starsailor
kagliostro
orpheus
germanynews
Otimaster
freedomland
cecilia
SGS
walking class

IL TRIUMVIRATO
logica
odisseus
daverik

caius
juan de marco

Forza Italia
Lega Nord
Alleanza Nazionale
Riformatori Liberali
UdC
PRI
Movimento per L'Autonomia

PENSIERI DIAMETRALMENTE OPPOSTI
Montezuma

OTHERS
Sapo
Susina
Alessandro

WORLDS BLOGS
EU referendum
lgf
green helmet
Epistemes

AGGREGATORI
La Mannschaft
Tocqueville
TRN

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


27 novembre 2005

Ricordi di Gioventù

L’assurdo mesto insulso vivere.

 

Un tavolino, una sedia, un caffè e una busta. Nient’altro componeva il paesaggio dove stavo esistendo. Intorno a me nulla. Sospeso nel vuoto rilessi e rilessi la lettera tanto da odiarne il contenuto. Ora entrava un uomo in scena. Si mette vicino a me si siede e appare una sedia. Un ragazzo con i capelli brizzolati, lo sguardo fissato verso un leggio. Sopra vi stava un polveroso libro. Entra un nanetto con un copione in mano, lo legge e lo getta. Si accosta al leggio e osserva. Mi alzo, dalla tasca prelevo un Caravaggio. Lo stiro, lo carico di essenze. Il ragazzo mi accende e io pian piano respiro e faccio un sospiro. Ora so, ora intuisco. Ora posso andare……e cammino verso la fine del nulla. Tante macchine caosavano e frotte di persone brulicavano; tanti vermi tanti ignavi tanti sottomessi tanti illusi tante vite bruciate tante scrofe e tanti topi, conigli leoni una savana, uno zoo. Me ne vado, io qui non ci sto. La mia figura sparisce nel fumo di una viottola e il rumore della città echeggia nel baratro. L’ecatombe di una speranza meschina, odiosa promessa di tanti messia.




permalink | inviato da il 27/11/2005 alle 19:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 novembre 2005

Il primo video post!



"Girato" con il mio Mobile, beccatevi lo scoiattolo, quella lì è la mia mano!
Ero a Triberg, nella Schwarzwald, die Stadt mit Deutschlands höchsten Wasserfällen .
Incredibile!


 




permalink | inviato da il 14/11/2005 alle 0:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


2 ottobre 2005

Allucinazioni

"S.O.S.: abbandona l'isola che non c'è piccolo Peter. Torna a terra. Desisti al canto delle sirene, nuovo Ulisse. Stavolta nessun cavallo tradirà Ilio. NESSUNO"




permalink | inviato da il 2/10/2005 alle 18:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


7 agosto 2005

Oppresso

Come un chicco in una macina

Oppresso da pesi e fatiche

Vivendo alla stregua di formiche

Scopro che val pur la pena

Sentirsi cicale.

Ogni tanto mi fermo

Ora vedo la gente che corre

Nel mio mondo non c’è posto per ciò.

Nel giardino del mio piccolo cuore

Ora nasce il profumo di un fiore.

E’ una rosa, nera, maledetta

Lei è lì che qualcuno la colga.

Sotto vi è appeso un tesoro,

sepolto profondo perché non

venga scoperto.

All’interno non vi sono monete,

né corone né anelli da re,

all’interno vi è soltanto

un messaggio

che il suo senso è duro

e cruento :”non sprecare la vita, mio eletto,

raccogli le forze, non

cedere più!”.

                            17-08-2000  Roma chiesa di Ognissanti




permalink | inviato da il 7/8/2005 alle 13:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 agosto 2005

Veloce primitivo

Il vento soffia e viene e va

Sposta le foglie violenta gli arbusti

Accarezza le rocce frusta con forza.

 

Ora una brezza sfiora il tuo viso

Spazza la lacrima che riga le gole.

Fiume di dolore che straripa dagli argini

Inonda la pianura privata d’amore.

 

Un’ombra oscura il calore del sole

L’odore del sacrificio immolato agli dei

Cenere e lapilli sovrastano ora

Una landa che esprime l’estremo grigiore.

 

Son passati millenni

È cresciuto l’orgoglio

Ma su tanti visi

Ancora la brezza asciuga le lacrime.

David Moser da "Addio,...finalmente"




permalink | inviato da il 4/8/2005 alle 9:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


3 agosto 2005

Tra la Vita e la vitA

Un ulivo veglia la stele

di pietra, ad essa si

inchina non per senso

di inferiorità ma per

affetto incondizionato.

Un rumore di macchina

impedisce al silenzio

d’esaltare i miei sensi.

d’inebriarmi di sensazioni.

L’odore di resina

attira le formiche

che calpestano il suolo

ormai violentato da mille passi.

Un esercito esulta per la strana vittoria

Non c’è più che uno

strano argine di massi

dove pendono le edere

tra la Vita e la vitA.

 

Villa S.Niccolò 23/8/2001




permalink | inviato da il 3/8/2005 alle 10:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


31 luglio 2005

THE END

Appeso ad un ramo ero sospeso nel Vuoto.

La voglia di conoscenza e la curiosità

M’han spinto sempre più in basso.

 

Gli eccessi, l’estremo, il Nulla impossibile.

Tanta voglia di vivere da rischiar di morire.

Tanta energia da spendere col finire per perderla.

 

Buttar via le occasioni, piangere dei soliti errori.

Evitar di migliorare per paura di sbagliare.

 

Caduto dal ramo rotolato nel buio.

Ho toccato il fondo. Ora stento a rialzarmi

Perché mi fan male le ossa.

 

Ho solo voglia di dormire, per sempre.

Chiudere gli occhi, per sempre.

Riposare, per sempre.

Morire, per sempre.

 

                       24 luglio 2000

Moser David "Il delirio della speranza"




permalink | inviato da il 31/7/2005 alle 9:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 luglio 2005

Morto

 Se chiudi gli occhi

 non sei sempre morto

 Se chiudi il cuore sì.

 Nato sei per morire,

 Morto sei perché sei nato

Moser David "I petali dei Fiori del Male"




permalink | inviato da il 30/7/2005 alle 12:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 luglio 2005

Saluto

           Guardo e vedo chi non vuole

           perché sei tu, perché non puoi

             aprire gli occhi o tenere

              alle redini i sentimenti

              di cavalli scalpitanti

           e i loro occhi sono cenerei

           o no? Se vuoi risposta

           apri la mano e muovila.

           Avrai fatto contento

           qualcuno.

David Moser "I Petali dei Fiori del Male"




permalink | inviato da il 29/7/2005 alle 10:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 luglio 2005

Non ti lamentare

E ancora ti lamenti, ti specchi nel tuo ego

e reciti un tuo Credo che annerisce il cielo.

Il cielo delle nuvole, che fan piovere lacrime

il cielo dei tuoi sogni, il cielo dei tuoi amori,

di quegl'appassiti fiori che gridano al tuo cuore:

NON TI LAMENTARE

David Moser "I petali dei fiori del male"

 




permalink | inviato da il 28/7/2005 alle 13:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre       

G
O
V
E
R
N
O

P
R
O
D
I

I
I
Giudizio sul governo Prodi

Positivo (votato csx)
Negativo (votato csx)
neutrale (votato csx)
Positivo (votato cdx)
Negativo (votato cdx)
Neutrale (votato cdx)
Positivo (non dichiara)
Negativo (non dichiara)
Neutrale (non dichiara)

P
A
R
T
I
T
O

U
N
I
C
O
Il nome del Partito Unico

La Casa delle Libertá
Alleanza dei Moderati
Il Partito delle Libertá




DIE MANNSCHAFT
Le ultime dallo spogliatoio

Subscribe in Rojo


United We'll Win




E come una foglia nasce fotosintetizza cade si sbriciola muore e diventa terra così io, Credo






Agonizzanti in un letto, tra molti anni da adesso,
siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni
che avrete vissuto a partire da oggi per avere l'occasione,
solo un altra occasione, di tornare qui sul campo ad urlare
ai nostri nemici che possono toglierci la vita
ma non ci toglieranno mai la liberta'!".
LIBERTÀ LIBERTÀ





(ATTENZIONE): L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.


United We'll Win




» Blogs that link here




BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Statistiche sito,contatore visite, counter web 
invisibile